Con l’ acronimo PBR, si fa riferimento ad una innovativa tecnica di Render (Phisycall Base Render) che viene utilizzata da alcuni software 3d in grado di effettuare i calcoli e la resa dei materiali in tempo reale mediante l’utilizzo di una tecnica che simula la fisica dei materiali e della luce riflessa sugli stessi, nella realtà.

Non tutti sanno che Revit, a partire dalla versione 2019, ha reso disponibili ben 4 shader relativi ai materiali, che supportano al 100% la resa in PBR, sui software che utilizzano questa tecnologia.

Nel momento in cui scriviamo, la resa dei materiali è stata migliorata notevolmente, sebbene nella versione 2021 di Revit, i materiali PBR siano ancora celati tra i materiali Legacy.

Come accedere ai materiali PBR ed ai nuovi SHADER

Revit ha quattro categorie di base per i suoi asset PBR. Hanno opzioni molto simili, ma alcune non possono essere modificate. Queste differenze diranno al software di render come si suppone che la luce interagisca con il materiale sottostante.

Conoscere queste differenze sarà cruciale per ottenere il massimo dal tuo render foto-realistico.

Come si puo’ scegliere il miglior shader?

Dipende! In prima analisi bisogna considerare la natura del materiale per cui si vuole effettuare la resa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...